Facebook link

Ulica Szeroka a Cracovia - Obiekt - VisitMalopolska

Indietro

Ulica Szeroka Kraków

Ulica Szeroka a Cracovia

Kazimierz ul. Szeroka
Ul. Szeroka, Kraków
Ogni anno in ulica Szeroka, che rappresenta il cuore del mondo ebraico a Cracovia, si tiene il concerto finale del Festival della Cultura Ebraica di Cracovia, che attira persone provenienti da ogni parte il mondo. In questa via lastricata di ciottoli austriaci nacque Helena Rubinstein, e tra le mura dei palazzi che vi si affacciano, si susseguirono le vite dei suoi abitanti ebrei che qui crearono il loro paradiso in terra. Un tempo qui sorgevano quattro sinagoghe e il confine della Città Ebraica era protetto da un muro.

Ulica Szeroka faceva parte del villaggio di Bawół, incorporato nel 1340 nella città di Kazimierz. Dalla fine del XV secolo iniziarono a stabilirvisi molti ebrei, principalmente poveri, che costruirono un proprio mondo a parte. Con il tempo eressero le proprie mura, creando un quartiere con ben quattro sinagoghe in cui prima del shabbat si diffondeva il profumo di gulasch. Nella parte nord della via, dove oggi si trova un quadrato verde circondato da un recinto rifinito con candelieri a sette bracci, si trovava probabilmente il cimitero più antico di questo quartiere. Prima della Seconda guerra mondiale vi venivano sepolti gli ebrei suicidi. Oggi ulica Szeroka è la sinagoga Remuh con uno dei più antichi cimiteri ebraici d’Europa, di fronte al quale si trova la panchina di Jan Karski, un emissario che cercò di informare il mondo sull’Olocausto. Nel cimitero è sepolto Moses ben Israel Isserles, conosciuto in tutta la comunità ebraica, a cui vengono a far visita in pellegrinaggio persone da tutto il mondo. È l’autore delle famose parole: “Se Dio non avesse dato agli ebrei la Polonia come rifugio, il destino di Israele sarebbe stato davvero insopportabile” e il concetto di “Polonia paradiso per gli ebrei”.Sul lato opposto si trova la Sinagoga Vecchia, che ospita un museo dedicato alla storia e alla cultura degli ebrei di Cracovia. Al civico 16, nella Sinagoga Popper, si trova il Centro Culturale della Città Vecchia, mentre il vecchio bagno al numero sei è sede della casa editrice Austeria e del ristorante Klezmer Hois, che si rifà, così come gli altri locali della via, alla tradizione culinaria precedente alla Seconda guerra mondiale, offrendo piatti di cucina ebraica, tra cui pascha, cholent e ventrigli d’oca. Una volta all’anno ulica Szeroka si trasforma nella più grande piazza da ballo del pianeta, dove musicisti da tutto il mondo suonano musica di diversi generi, ma con le stesse radici ebraiche. Lo shalom in via Szeroka è un incontro di culture, nazioni e persone che vogliono ricordare gli abitanti ebrei della Cracovia prebellica.