Necropoli e cimiteri

Drewniany krzyż na cmentarzu
W Małopolsce znajdziemy wiele miejsc skłaniających do zadumy, które przypominają o tych, którzy już odeszli. Często są to nekropolie zabytkowe, jedne większe, inne małe i zapomniane. Na wielu z nich spotkamy wspaniałe przykłady architektury i rzeźby sepulkralnej. Dzieła te tworzyli wybitni architekci i rzeźbiarze.

In Małopolska troveremo tanti luoghi che ci faranno riflettere, e i quali ricordano le persone che non sono più tra noi, come i cimiteri monumentali – alcuni grandi, altri di dimensioni più piccole ed ormai dimenticati. Lì si possono ammirare i capolavori dell’architettura e della scultura sepolcrale. Sono le opere di architetti e scultori eminenti. Un luogo eccezionale costituiscono sarcofaghi e le tombe reali – il luogo dell'ultimo riposo dei numerosi re polacchi, e la Cripta dei Benemeriti nella chiesa di Skałka.  Il cimitero più antico di Cracovia è il cimitero Rakowicki. Lì giaciono molti artisti conosciuti,  uomini di scienza e cultura, militanti sociali e politici, e nella parte militare i soldati polacchi e quelli stranieri. Vi si trova anche la tomba dei genitori e del fratello di beato Giovanni Paolo II. In Małopolska troviamo numerose tombe dei soldati caduti durante la Prima e la Seconda guerra mondiale e numerose tombe di Rom assassinati. Accanto ai cimiteri cattolici nella regione ci sono anche luoghi di sepoltura di altre religioni – cimiteri ebraici (ad es. a Cracovia, Nowy Sącz, Tarnów, Chrzanów e molte altre città) e protestanti (ad es. a Łuczanowice). Bisogna ricordare che visitando quei posti dobbiamo rispettare la terra santa e i defunti.


Risorse Correlate