Facebook link

Padiglione Józef Czapski a Cracovia - Obiekt - VisitMalopolska

Indietro

Pawilon Józefa Czapskiego Kraków

Padiglione Józef Czapski a Cracovia

Pawilon Czapskiego
Piłsuskiego 12, 31-109 Kraków Regione turistica: Kraków i okolice
tel. +48 124335840
Il destino di Józef Czapski è strettamente legato alla difficile storia della Polonia e di Cracovia. La biografia del pittore, esperto di arte e letteratura, critico, scrittore e testimone del massacro Katyn è ben raccontata nella mostra interattiva presso il Padiglione Józef Czapski.

L’idea di costruire un padiglione moderno e architettonicamente interessante è legata alla volontà dello stesso Józef Czapski, co-creatore della rivista parigina “Kultura”, il quale donò al Museo Nazionale di Cracovia i suoi archivi, i cimeli e la collezione di libri, oltre a documenti relativi alla famiglia Czapski. Questo luogo si propone come una casa di proiezioni continue, di racconti, ma anche di lavoro e studi sul fenomeno Józef Czapski. Il viaggio interattivo inizia al secondo piano ed è un passaggio attraverso una specifica linea temporale, dal momento della nascita di Czapski fino alla sua morte. Addentrandoci passo dopo passo, giungiamo al cuore di un personaggio straordinario. Date un’occhiata al suo studio di Maisons-Laffitte, dove dipinse e scrisse per quasi 40 anni. Angusto, per essere quello di un così grande autore; disordinato, con il cappello di paglia dell’artista appeso con noncuranza sul cavalletto. Quante volte, seduto in una delle due poltrone, si sarà chiesto perché mai fosse scampato alla morte? A quello sparo alla nuca che il destino aveva riservato a quasi tutti i suoi compagni di prigionia sovietica? Quel pensiero lo perseguitò come un’ossessione. E sebbene sia difficile da credere, scoprì il segreto della sua salvezza. Potete ascoltarlo proprio nel Padiglione di Cracovia. Per allestire questa mostra sono state utilizzate apparecchiature e tecnologie moderne.